Programmi in rete: le "web app" per l'ufficio

Negli ultimi anni il mondo dell’informatica sta cambiando. Emerge sempre più la tendenza, da parte delle software house a sviluppare le cosiddette applicazioni basate sul web. Si tratta di programmi che si possono utilizzare attraverso un browser (navigatore web).

Alcuni esempi interessanti sono la suite per l'ufficio di “Google Document” e la versione Microsoft Office Online.

Per poterle utilizzare è sufficiente possedere un account (gratuito o in abbonamento) e partire nella produttività. Nel mondo della grafica ad esempio è nato di recente l’abbonamento di Adobe Photoshop Online che consente di utilizzare il noto programma di grafica solo per il tempo (limitato) necessario per lo sviluppare di specifici lavori.

Il vantaggio delle applicazione web based (utilizzabili sul web con un semplice browser) è molteplice.

Prima di tutto la possibilità di poter accedere ai propri documenti da qualsiasi computer.

In secondo luogo di poterli condividere per aprire delle sessioni di lavoro collaborativo.

Risparmiare sul costo dell’acquisto di grandi pacchetti applicativi.

Questo tipo di applicazioni nella versione gratuita (come il caso di MS Office Online) non riesce a raggiungere lo stesso livello qualitativo e di performance delle applicazioni installate in locale (ovvero su PC).

Tuttavia possono rappresentare una valida opportunità per collaborare e condividere documenti con altri utenti.

Con la nascita delle applicazioni web based stiamo assistendo ad un cambiamento epocale là dove in un futuro non troppo lontano i computer non avranno più bisogno di programmi residenti nella propria memoria ma sarà sufficiente possedere un accesso a internet e un browser per poter usufruire di tutti i servizi necessari per la propria produttività.