Pacchetti e suite per l'ufficio: tutto quello che serve

Per “suite di office” o “suite per la produttività personale e il lavoro” si intendono quei pacchetti che comprendono un gran numero di applicazioni differenti ciascuna delle quali è vocata alla risoluzione di problemi specifici.

Generalmente comprendono:

  • Un editor di testo ovvero un programma per scrivere, creare etichette, biglietti da visita, ecc...
  • Un foglio di calcolo per raccogliere dati, effettuare calcoli complessi, preparare grafici;
  • Applicativi per la creazione di presentazioni come diapositive, volantini, brochure;
  • Programmi per la gestione dei database;
  • Programmi per la creazione di presentazioni.

Esistono una grande quantità di pacchetti commerciali e ad utilizzo libero: OpenOffice.org, LibreOffice. Questi possono soddisfare la maggior parte delle esigenze di scrittura e calcolo.

Le esigenze non aumentano solo quando si diventa profondi conoscitori dei programmi di scrittura: si sente l'esigenza di passare ad un software più avanzato quando il prodotto da realizzare è più complesso.

Si possono ottenere risultati eccellenti anche con software liberi e certamente vale la pena sperimentarne pienamente il funzionamento.

Non è mai definitivamente escluso acquistare programmi specifici per il “desktop publishing”, la grafica e il calcolo.

Di massima bisogna pensare che se dovete lavorare su progetti ad elevata specializzazione sicuramente avrete bisogno di software a pagamento che vi possano fornire strumenti specifici.

Se invece siete dei liberi professionisti e quello che distingue il vostro lavoro risiede nella vostra capacità creativa, nella vostra eccellenza, allora anche un software libero può fare al caso vostro. 

Metodo

  • Ricercate in internet le informazioni ancora prima di procurarvi un pacchetto, a pagamento o libero. Il sito www.wikipedia.org riporta tutte le informazioni utili in merito. Capire cosa dovete installare è fondamentale.
  • Parlate con un esperto, il vostro negoziante di fiducia, sentite il parere dei vostri amici e colleghi di lavoro.
  • Esistono anche manuali dove vi spiegano cosa sono e come funzionano dandovi un indirizzo sulle possibilità produttive.
  • Installate la suite che avete scelto, anche se non siete esperti, evitate di utilizzare il “wizard”, azzardatevi a personalizzare l'installazione scegliendo i componenti che utilizzerete.
  • Scegliete programmi che non vi propongano continui ed estenuanti aggiornamenti. D'altra parte perché aggiornare qualcosa che sta funzionando regolarmente e risponde appieno alle vostre necessità?

Un consiglio

Se non riuscite a capire veramente di cosa avete bisogno potete tranquillamente installare OpenOffice.org o LibreOffice.

Si tratta di pacchetti di applicativi completi e discretamente stabili.

Raramente creano problemi e hanno funzionalità pressoché equivalenti a quelle presenti nella più complessa delle suite per la produttività e l'ufficio a pagamento.