Da dove iniziare per navigare in rete?

Quando avviamo l'applicazione per la navigazione in internet (browser) questa ci propone una pagina “iniziale” preimpostata dal produttore o scelta da noi a seconda se ci siamo preoccupati o meno di impostarla.

La navigazione può iniziare da questa pagina iniziale ma non solo. Nel browser abbiamo una riga bianca dove compaiono gli indirizzi web dei siti che navighiamo (Es. http://www.nomedelsito.com).

Conoscendo un indirizzo di questo tipo possiamo anche partire da quello digitando esattamente tutta la stringa. E' il caso in cui un professionista o un conoscente ci ha passato un biglietto da visita con l'indicazione del proprio sito professionale o personale suggerendoci di andare a visitarlo.

Digitiamo l'indirizzo e premiamo invio in modo da richiamare la pagina web.

Come alternativa possiamo partire anche dei segnalibri. Si tratta di un elenco di link conservati nella così detta “barra dei segnalibri” solitamente posta inferiormente alla “barra degli indirizzi”. Questa barra dei segnalibri (come nel caso di Mozzilla Firefox) può essere personalizzata suddividendola in cartelle e sottocartelle nelle quali salvare gli indirizzi web dei nostri siti preferiti.

Immaginiamo di voler salvare gli indirizzi web dei diversi siti meteorologici che utilizziamo più di frequente. Con il tasto destro (Firefox ed Explorer) clicchiamo sulla barra dei segnalibri e selezioniamo nuova cartella, la rinominiamo ad esempio: “Meteo”.

Accanto all'indirizzo del sito web (Http://...) troveremo una piccola icona. Con il puntatore del mouse la trasciniamo nella cartella che abbiamo appena creato.

Questa operazione di salvataggio del link, apparentemente banale, serve a non dover digitare ogni volta l'indirizzo web del sito che ci interessa e soprattutto non perdere tempo a cercarlo con un motore di ricerca.

Se non ci ricordiamo di un indirizzo web e ci siamo dimenticati di salvarlo fra i segnalibri preferiti allora sarà inevitabile cercare il sito attraverso l'uso di un motore di ricerca. Sono pochi i motori di ricerca ai quali generalmente facciamo riferimento:

  • Google;
  • Yahoo;
  • Bing.

Le differenze sono poche e spesso tutti forniscono risultati molto simili.

Un altro modo, ormai poco utilizzato per effettuare una ricerca è partire da una così detta “directory”. Una directory è un portale nel quale l'elenco di siti internet organizzati per aree tematiche.

L'organizzazione tematica ovviamente è studiata in modo tale da farci trovare siti che affrontano argomenti specifici. Sarà facile trovare un sito meteorologico nella cartella Meteo ma non sarà facile trovare un particolare articolo meteorologico che avevamo letto in un portale generalista.

Quando non ritroviamo più una pagina che avevamo letto tempo addietro dobbiamo ricordare che il browser conserva l'elenco dei siti che abbiamo navigato. La cronologia è facilmente accessibile dalla barra dei menu principali e vi fornirà l'elenco dei siti ordinati secondo un sequenza temporale.

Riassumendo per iniziare a navigare

  • Iniziare dalla barra degli indirizzi;
  • Iniziare dalla segnalibri;
  • Iniziare dai motori di ricerca;
  • Iniziare dalle directory;
  • Iniziare dai portali.