Primi passi nel web

Anche navigare richiede una certa pratica. L'esperienza gioca un ruolo importante nello sviluppo di questo senso pratico. Quindi vale l’imperativo prova e ipara.

E' importante navigare con serenità, la rete è un mare grande e anche se nasconde qualche pericolo è importante sviluppare questa familiarità con il linguaggio del web.

Come è fatto il "web" visto da lontano

Internet è di fatto una rete fisica di “reti interconnesse” ovvero, detto con parole semplici, è l'insieme di cavi e computer collegati e comunicanti fra loro.

Negli anni sessanta lo scopo principale per cui era stata progettata “Internet” era di tipo essenzialmente militare. L'idea originale era quella di creare un sistema di comunicazione capace di resistere agli attacchi del nemico.

In caso di guerra se fossero stati distrutti uno o più nodi di congiunzione, uno o più assi di comunicazione i messaggio avrebbero viaggiato attraverso strade e nodi differenti. Si sarebbe mantenuta comunque la comunicazione.

Il World Wide Web (o più semplicemente Web) è invece uno dei servizi offerti da internet. Si tratta dell'insieme di pagine di testo e immagini fra loro interconnesse da così detti link (collegamenti). Internet e web non vanno confusi: il web è solo una parte di internet.

Lo scopo primario del Web è sempre stato quello di diffondere informazione e conoscenza. Il suo successo risiede proprio nell'idea stessa di interconnessione. Facendo uso di un concetto Aristotelico, sembrerebbe che il valore di “tutto il web interconnesso” sia assai maggiore della semplice somma delle sue singole parti.

Per accedere ai siti presenti nella rete, agli inizi della storia del web, esistevano delle cosiddette Pagine Gialle del Web, ossia dei veri e propri libri con liste organizzate per argomento di siti web. Attualmente questi elenchi sono praticamente scomparsi; in compenso per trovare un qualsiasi sito web è sufficiente partire da un buon “motore di ricerca” o da una così detta “directory”.

Ma come appare il web al navigatore? Anche il più esperto informatico considera il web proprio come un mare, un oceano dalle dimensioni incalcolabili. La sensazione che spesso ci può dare la rete è di assoluto smarrimento e perdita di orientamento.

La rete è un mondo in continua evoluzione e in continuo movimento. Nulla è fermo, nulla è fisso, nulla è per sempre. Di fronte alla vastità delle informazioni presenti sulla rete non possiamo fare altro che cambiare completamente le nostre definizioni di senso sui temi della conoscenza.

La rete fa uso di linguaggi (segni, simboli e parole) spesso incomprensibili. Sono linguaggi in continua mutazione frutto di infinite contaminazioni. E' il linguaggio dei link, delle immagini, del modo di presentare il testo e del modo di come si fanno interagire le informazioni.

Dobbiamo sforzarci di non naufragare in questo mare sterminato tentando di volarci sopra con distacco e provando a guardarlo da lontano per capirne l'utilità.

Prima di navigare

La sensazione di smarrimento e paura data della dimensioni di questo mare è accentuata dai numerosi pericoli che vi si possono incontrare. Sulla rete è possibile prendere dei virus. Abbiamo detto che una delle prima cose da fare ancora prima di navigare è la scelta di un solido firewall e di un buon antivirus.

Configurare il web browser o "navigatore"

Una volta scelto il browser (vedi capitoli precedenti) dovrete cercare nella barra del menu principali le “opzioni” di configurazione. In alcuni casi troverete la scritta “impostazioni” in altre “preferenze”. Cambia la parola ma il senso è lo stesso. Definire i parametri di base del funzionamento del nostro browser.

Prima di tutto, stabilire quale sarà la vostra “Pagina Iniziale” dalla quale inizierete ogni volta la navigazione. (Es. http://www.google.it).

Potete scegliere se far ricordare al vostro browser le password che utilizzate più di frequente. Questo può essere un comando molto utile se avete l'abitudine di frequentare sempre gli stessi forum o gli stessi portali che richiedono la vostra autenticazione. Attenzione tuttavia se il computer viene utilizzato da più utenti questo può essere controproducente.

Personalizzate la cartella di destinazione dei vostri download in modo da raccogliere tutti i file che scaricate dalla rete nella stessa cartella. In un secondo tempo deciderete se tenerli, gettarli nel cestino o archiviarli in un disco rigido a parte.

In browser come Mozilla Firefox potete installate componenti aggiuntivi per il blocco dei pop-up (finestre pubblicitarie che si aprono in particolari condizioni di navigazione).

Se il computer sarà utilizzato da più membri di una famiglia ricordate di personalizzate le protezioni per far navigare sicuri i vostri bambini.

Alcuni browser come Firefox e Chrome hanno la possibilità di essere configurati nell'aspetto grafico. Non fatevi incantare. La migliore versione grafica è quella che vi è stata fornita con la versione di base. Qualsiasi abbellimento grafico che sceglierete sul vostro browser non farà altro che farvi perdere tempo e vi farà deconcentrare quando dovrete svolgere un lavoro delicato ed importante. 

Metodo

  • Stabilite la vostra “pagina iniziale” preferita.
  • Personalizzate il salvataggio delle password.
  • Definite la vostra cartella dei download.
  • Installate i componenti aggiuntivi per il blocco dei pop-up indesiderati.
  • Configurate la protezione per la navigazione    protetta dei bambini.
  • Evitate di personalizzare l'aspetto grafico del browser vi complicherà la vita.