Soluzioni contro il blocco creativo

Ne abbiamo già parlato ma ribadirlo sotto un'altra luce vi farà capire quanto è importante questo argomento.

Quando arriva il blocco creativo, quello che spesso viene chiamato il blocco dello scrittore, torna utile arrestare il programma per almeno 10 minuti. Avete a disposizione un timer a cipolla, quelli per misurare i tempi di cottura dei cibi in cucina? Bene caricate il timer 10 minuti. Salvate i progressi fatti (che sia un foglio di testo, un foglio di calcolo o un programma per la redazione professionale del piano business), alzatevi dal vostro posto di lavoro, fate circolare il sangue nelle gambe, fate un giro della stanza, pensate ad altro. Quando suonerà il campanello del timer e tornerete al lavoro stranamente avrete le idee chiare e saprete come andare avanti.

Ho provato personalmente questa tecnica. Apparentemente sembra che inserire 10 minuti di pausa all'interno del proprio programma di lavoro allunghi i tempi ma in realtà li recupererete successivamente. Otto volte su dieci la vostra mente sarà pervasa da un fiume di idee.

Da cosa dipende questo? In parte da una capacità di elaborazione subconscia grazie alla quale la pausa e il relax favoriscono l'emergere di tutte le idee. In parte probabilmente dipende anche dal fatto che stando fermi il sangue non circola più correttamente. Muoversi favorisce l'afflusso al cervello e quindi la creazione di nuovi percorsi mentali.

Metodo: contro il blocco creativo

  • Utilizzare un software per la redazione del business plan.
  • Iniziare dalle cose che sapete fare meglio. Non tornare continuamente sul risultato del proprio lavoro.
  • Imparare a sorvolare e andare avanti.
  • Alzarsi per superare il blocco creativo.
  • Raggiungere una visione d'insieme del progetto.
  • Correggere e migliorare quello che abbiamo    iniziato.
  • Tentare di fare qualcosa che non eravamo in grado di fare prima.