Produrre ora e non procrastinare gli impegni

Se il vostro scopo è produrre, probabilmente ora vi troverete ad affrontare il problema centrale di tutto il vostro lavoro.

Intanto sfatiamo una cattiva credenza: è vero che copiare di sana pianta dalla prima all'ultima riga di un testo, copiare una foto e farla passare per proprio lavoro è una simulazione bella e buona. Alla lunga copiare in questo modo non vi tornerà mai utile anzi andrà semplicemente a contaminare la vostra credibilità. Chi copia non è credibile. Chi copia è solo un “follower” è una persona che segue, è una persona destinata a rimanere secondo...

Tuttavia esiste un copiare che non è copiare. Citare una fonte non è copiare, ma è l'inizio per creare contaminazioni evolutive. Contaminazione, evoluzione, integrazione sono il primo passo per la creatività. Non bisogna rinunciare ad imparare dagli altri. Ci si impossessa delle conoscenze altrui, con umiltà senza vergogna (citandone la fonte) e si evolve migliorando il risultato.

Davanti ad un foglio di testo o un foglio di calcolo sarete sicuramente colti dalla sindrome dello scrittore. Iniziare è la parte importante. Una volta definiti gli obiettivi, iniziato il lavoro le conseguenze saranno inevitabili.

Scrivere, scrivere, scrivere... progettare e riprogettare, combinare, e poi vedere il collegamento fra i concetti, le parole... il senso profondo delle cose.

Se lavorate con un computer allora siete lavoratori di concetto, anche se talvolta avrete la sensazione di lavorare come dei veri e propri artigiani.

Quello che deve fare la vostra mente è acquisire, smontare in piccole parti, rimontare, incollare. E' come digerire un panino per farlo diventare muscoli, grasso, sangue, energia, intelligenza.... I panini sono uguali per tutti ma ognuno di noi li rielabora come preferisce: alcuni sono allergici alla senape altri preferiscono la maionese.  Alcuni trasformano i panini in lunghi capelli biondi altri in folte barbe grigie. Alcuni sono alti e magri altri grassi e bassi.

Produrre è prima di tutto trasformare quindi è anche costruire.

Non vi dovete mai dimenticare che scrivere tutto è già il primo passo per produrre; non cadete nell'illusione di avere le idee chiare. Non è così. La mente organizza le informazioni a modo suo e spesso in modo volatile, il più delle volte finiamo per dimenticare cose anche molto importanti.

Un foglio di testo elettronico (Word, Writer, Notepad...) è il primissimo strumento per cominciare a produrre a partire dalle vostre idee. Non è l'equivalente di carta e penna, ma è decine di volte più potente e produttivo, consentendo inoltre una correzione dell'operato estremamente veloce e giungendo in tempi più rapidi ad un risultato finale.

Questo punto di vista vale ancora di più con i fogli di calcolo ed è ancora più vero nel caso di programmi altamente specializzati come quelli dedicati alla progettazione e all'architettura.