Gestione delle attività future e delle attività ricorrenti

Questa è una cosa di cui pochi vi parleranno e che siamo soliti considerare poco o affatto. Solitamente per pianificazione del tempo pensiamo sempre a breve termine. Bisogna imparare anche a proiettarsi oltre la normale percezione del tempo.

Dovete imparare a guardare lontano. Non limitatevi a fare un elenco delle cose da fare a breve; prima di fare una lista “JUST DO IT” fate anche un elenco delle opportunità future, non perdetele d'occhio e ogni tanto sviluppate qualche abilità specifica per poterle cogliere quando vi si presenteranno.

Pianificazione delle attività ricorrenti

Qualche esempio delle principali attività da pianificare:

Appuntamenti quotidiani:

  • Pulizia del tavolo e dell’ambiente di lavoro;
  • Pianificazione delle attività giornaliere e preparazione “To Do List”;
  • Pianificare dei tempi per i contatti esterni: e-mail, telefonate, invio newsletter, richiesta di contatto,   gli appuntamenti, i tempi di trasferimento e trasporto, ecc. ...

Appuntamenti settimanali:

  • Prendere possesso del vostro lavoro, creare la   visione mentale dei vostri obiettivi e di come volete raggiungerli.
  • Pulizia del desktop e dei file.
  • Pulizia e riordino della posta elettronica.
  • Sessione di apprendimento per “serendipity”.

Appuntamenti mensili:

  • Pulizia del computer, deframmentazione e scansione approfondita antivirus.
  • Disinstallazione vecchi programmi inutilizzati... perché è inutile che ci illudiamo, il consiglio di non installare programmi shareware, freeware o simili ve l'ho dato ma so perfettamente che la curiosità vi consumerà dall'interno e finirete per   provarne alcuni. Programmate un appuntamento   periodico per disinstallare quelli inutilizzati.
  • Riorganizzare e riordinare la suddivisione in cartelle del vostro disco rigido. Eliminazione di vecchi file obsoleti o duplicati.
  • Dedicate del tempo alla vostra formazione. Informarsi, leggere e studiare in modo organizzato riguardo la propria area di interesse professionale andando alla ricerca di testi, e-book, guide online e professionisti con i quali scambiare opinioni.
  • ü  Osservare quello che fanno gli altri, interagire e scambiare informazioni.
  • ü  Gestire, ampliare, aggiornare la propria “base di conoscenza”.