Wikipedia: una fonte valida oppure no?

Una polemica che si rinnova di continuo, specie nel mondo accademico, riguarda il valore dell'enciclopedia libera “Wikipedia”. La domanda è se questa sia o meno utile, autorevole e se possa realmente fornire una conoscenza valida.

Senza fare discorsi sulla ricerca della “verità assoluta” dobbiamo però ammettere con senso pratico che Wikipedia è servita a molti, anche i più insospettabili. Tante volte Wikipedia (come anche altre enciclopedie simili) tante volte hanno risolto dubbi e ci ha aiutato a ricordare date, nomi di personaggi o a capire il funzionamento di ogni genere di cose.

Rimanendo con i piedi ben saldati per terra e senza dover cominciare a polemizzare sull'episteme di Wikipedia direi che possiamo tranquillamente considerarla uno strumento utile.

Come direbbe il professor Robin Dunbar, “Poco importa se è valido all'infinito, importa se in funziona”. Se in un determinato contesto, in un frammento di spazio o in un breve lasso di tempo quel “qualcosa” funziona, allora va bene così. E' prima di tutto una questione di buon senso.

Metodo per formarsi online

  • Avere chiari i propri obiettivi, non lo smetterò mai di ripetere è essenziale per capire di cosa abbiamo bisogno: scrivetelo.
  • Cercare sui motori di ricerca materiali gratuiti è ancora un metodo valido ma non esaustivo.
  • Scaricare e-book, guide e manuali nei vari formati testo (DOC, PDF,TXT).
  • Siate disposti a pagare per testi e e-book di qualità.
  • Imparate a studiare a leggere e capire materiali didattici in lingua inglese.
  • Usate pure Wikipedia e le altre enciclopedie libere con adeguato senso critico. Sono solo strumenti la cui validità non è assoluta, e va sempre verificata.